L'AVCPASS nella giurisprudenza e nella pratica

letto 2118 voltepubblicato il 10/09/2014 - 20:14 nel blog di Ilenia Filippetti

Il sistema AVCPASS predisposto dall’ex Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici (oggi: ANAC) avrebbe dovuto garantire, in linea teorica, la diminuzione degli oneri amministrativi che gravano in capo alle stazioni appaltanti ed agli operatori economici che partecipano alle procedure di gara: ciò sia assicurando la certezza della veridicità della documentazione presentata, sia garantendo la semplificazione delle procedure amministrative, in quanto l’Autorità sarebbe dovuta diventare l’unico interlocutore delle stazioni appaltanti, in luogo della molteplicità degli enti certificanti.
Alcuni aspetti di AVCPASS, tuttavia, destano numerose perplessità, specialmente laddove esso impone ai concorrenti, ancorché in via transitoria, di accollarsi l’onere amministrativo di chiedere ad altre PA il rilascio dei certificati da caricare a sistema.

Per saperne di più:

Leggi qui l'=6">Estratto dell'articolo